Il romanzo di Olivo Ghilarducci racconta una società Lucca ormai scomparsa

natalia-ghilarducci-cover-tralerighe

Sabato 29 agosto alle ore 17,30 a Villa Bottini a Lucca si terrà la presentazione del romanzo “Natalia. Storia di donna” di Olivo Ghilarducci, Tralerighe libri editore. Parleranno del libro Vannino Chiti, già presidente della Regione Toscana, Luca Menesini, presidente della Provincia di Lucca, Alessandro Tambellini, sindaco di Lucca. Modera l’editore Andrea Giannasi.
Olivo Ghilarducci ha raccontato la storia di Natalia, figlia della ricca borghesia lucchese. La giovane vive nell’eredità morale di una famiglia che si conforma ai riti cittadini, di una Lucca che passa dalle feste a Villa Mansi, alle scuole private, al bagno Paradiso a Viareggio, al catechismo in San Frediano. Ogni scelta è ben diretta e preordinata da mamma Giulia, con il benestare del padre, figura autorevole tra i commercianti lucchesi.

Ma tutto è destinato a cambiare.

«Figlia unica del titolare del più attrezzato negozio di ferramenta della città, a Natalia non era mancato proprio nulla. Per papà Alfredo e mamma Giulia la nascita della figlia, ormai inattesa dopo diversi anni di matrimonio, fu una festa che contagiò tutti i parenti. Organizzarono un ricevimento in grande stile nel locale più prestigioso fuori città vicino al fiume. Alla “Casina Rossa” quel pomeriggio si ritrovò una vera e propria folla di parenti e amici. La piccola Natalia, tutta infiocchettata di rosa, era esposta come il Bambin Gesù sull’altare per Natale. Era trattata proprio come una bambola. Nell’elegante appartamento sopra il negozio nella centrale Fillungo, tutto era finalizzato a quella figlia, dono insperato della Provvidenza. Gli affari per Alfredo andavano bene. In quegli anni era il Presidente della potentissima associazione dei commercianti della Provincia di Lucca. Era una autorità rispettata e riconosciuta. In quella città bianca, vera anomalia nella rossa Toscana, i commercianti avevano da sempre un rilievo politico importante. Alfredo si era confrontato sempre con fierezza con gli altri due veri poteri forti, il Sindaco e il Vescovo. Con Sua Eccellenza, da cattolico quale era, mostrava comunque sempre la dovuta deferenza».

Laureato in Scienze Statistiche e Demografiche a Roma, Olivo Ghilarducci è autore di numerose pubblicazioni di carattere statistico ed economico. Ha partecipato al progetto del C.N.R. relativo all’analisi della Struttura ed Evoluzione dell’Economia Italiana occupandosi della qualità dei dati sulle nuove imprese. È cofondatore di Lucense s.p.a. (centro servizi per l’economia) di cui è presidente. Ha collaborato con il Dipartimento di Statistica e Matematica applicate all’Economia, presso l’Università di Pisa. Il rapporto con gli studenti dei Corsi di Statistica è fonte di arricchimento umano. Ha ricoperto diversi ruoli politici e istituzionali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...