Il Covid rischia di spazzare via l’editoria indipendente: la crisi del mondo del libro

editoria-indipendente-tralerighe

L’Associazione Italiana Editori tra il 19 e il 23 aprile del 2020 ha svolto la quarta rilevazione in merito alle attività degli editori riscontrando una gravissima situazione. Un editore su 10 (circa il 9% del totale) sta per chiudere i battenti. Un altro 21% considera la chiusura come evento probabile. Il 47% la teme e solamente il 23% degli editori italiani andrà avanti.

La crisi dunque potrebbe spazzare via centinaia di marchi editoriali.

In merito ai libri pubblicati si stima che saranno 21.000 in meno nel 2020 con una riduzione del 32%. Il calo del fatturato è drammatico: il 72% dei piccoli e medi editori stima una perdita a marzo superiore al 30%, il 56% superiore al 50%, il 29% superiore al 70%. È chiaro che con questi numeri tutta la filiera rischia di collassare su se stessa.

In queste settimane non sono bastate le vendite negli store online che sono cresciute di oltre il 40% ma solo per il 2% degli editori, il 98% non ha riscontrato cambiamenti. In aumento anche le vendite di libri sui siti internet delle case editrici di oltre il 40%, ma solo per il 16% degli editori.

Nel settore ebook solo il 14% degli editori indicano un aumento nella vendita superiore al 40%. Il resto, l’86% degli editori non ha tratto alcun aumento.

Infine sulle aspettative che si aprono per il futuro solamente il 2% dei piccoli e medi editori ritiene che quest’anno manterrà il fatturato del 2019 grazie a un recupero nella seconda parte dell’anno.

Per molti anche il 2021 sarà un anno negativo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...